Perfect Cut Release 6.4 Service Pack 1

Home / Perfect Cut Release 6.4 Service Pack 1

Nuove funzionalità di Perfect Cut Release 6.4  Service Pack 1


Perfect Editor Grafico

E’ stata aggiunta la possibilità di cancellare gli schemi fino al layout corrente, tipicamente quelli già tagliati, salvando il progetto con solo gli schemi già eseguiti, con nome pari a <nome_progetto>_date_time.OT5, a fini statistici del vetro tagliato.

Questa funzione è stata ideata per permettere, dopo la cancellazione degli schemi già tagliati, l’aggiunta di pezzi  da tagliare (manuale o tramite l’import in append da file di testo o Excel), e la conseguente rielaborazione, consentendo una sorta di “ottimizzazione dinamica”.

Se impostato in Configurazione Generali il flag “Copia progetto in caso di Append”, in caso di import in “append“  il progetto corrente, prima dell’import, viene copiato in un sottodirettorio “BeforeAppend”, per sicurezza.

Gestione Sagome DXF

Possibilità di convertire file DXF contenenti splines cubiche (curve di interpolazione, bezier, polybezier nurbs) con l’opportunità di modificare due nuovi parametri nella sezione DXF per gestire queste splines: “Tolleranza Tangenza” e “Tolleranza distanza”. Interpolazione di bezier e polybezier in archi e rette, lettura nurbs da DXF tramite punti di controllo, weights e knots.

Inserito la gestione di casi specifici quali spline lineare, periodica, chiusa.

Controllo Numerico Intermac

Gestione corretta dell’attributo «CombinedPrg» nel file ISO per la macchina di taglio stratificato, con impostazione in combinato di etichettatura / gestione della moletta basso emissivo sul tavolo monolitico.

Gestione corretta del comando di apertura del file di progetto in caso di schedulazione di Perfect TV.

Controllo Numerico Macotec

  • CN Macotec stratificato, versione .MAC gestione dei tempi di taglio: in Perfect TV è visualizzata l’indicazione del tempo rimanente, in minuti e secondi e in percentuale.
  • CN Macotec monolitico: in Perfect TV è visualizzata, su informazioni dello schema, la stima dei tempi di taglio.
  • CN Macotec OPT: gestione del parametro «Tipo macchina» in funzione della versione del formato OPT.

Controllo Numerico Bottero

In caso di gestione del formato esteso, inserimento del nome della famiglia nel codice ISO (per gestione ritorno dal tavolo di taglio), in caso di impostazione sulla configurazione Etichette di “ID etichetta per singolo pezzo”:

  1. Scomposizione automatica dei layout multipli.
  2. Generazione ID sui singoli pezzi e codifica dei singoli pezzi nell’ISO Bottero.
  3. Revisione della sezione di etichettatura in linea di Bottero.

Controllo Numerico Maver

  • Inserimento della gestione del parametro “Margine Minimo” oltre che dell’altezza e base etichetta, per gestire di non stampare l’etichetta su pezzi troppo piccoli (se la dimensione maggiore del pezzo è minore della base etichetta sommata al margine minimo o se la dimensione minore del pezzo è minore dell’altezza etichetta sommata al margine minimo).
  • Inserimento della gestione del vincolo di “dimensione minima taglio automatico” per impostare il taglio come “da saltare”, nel caso delimiti dei pezzi sotto tale dimensione. Il controllo viene fatto a fine elaborazione e si può attivare, in caso di modifiche da editor grafico, da tasto destro del mouse selezionando ”Imposta tagli manuali”. Se si vuole si può togliere l’attributo “taglio manuale” da tasto destro del mouse sul taglio selezionato. L’invio al controllo numerico Maver tiene conto del taglio “saltato”.

Interfaccia Molatrice Forel per Industria 4.0

Interfacciamento tra ERP Gestionale Gea / Gepro e Perfect Cut.

Flusso di lavoro:

  • Inserimento degli ordini in Perfect Gea.
  • Passaggio da Perfect Gepro a Perfect Cut di un progetto corrispondente al lotto di produzione.
  • Generazione da parte di Perfect Cut del file TFF.
  • Il file TFF viene letto dalla Molatrice che inizia la produzione e crea il file di LOG di report.
  • Perfect Monit aggiorna sul DB di ERP lo stato dell’ordine.

Interfaccia Molatrice Bottero per Industria 4.0 

Interfacciamento tra ERP Gestionale Gea / Gepro e Perfect Cut con la Molatrice Bottero Flexedge e con il tavolo di taglio Bottero.

Flusso di lavoro:

  • Inserimento degli ordini in Perfect Gea .
  • Passaggio da Perfect Gepro a Perfect Cut di un progetto corrispondente al lotto di produzione.
  • Perfect Gepro crea un file XML per ogni ID_PEZZO, contenente i parametri per la molatrice.
  • Perfect Cut crea il file ISO per la Macchina da taglio Bottero con stampante integrata per la stampa delle etichette contenenti il barcode con ID_PEZZO.
  • Alla lettura del barcode sulla macchina molatrice, questa associa il file XML generato da Gepro.
  • La molatrice lavora il pezzo e genera un file DAT con l’indicazione del risultato.
  • Il software Orchestra legge il DAT e aggiorna lo stato della lavorazione sul suo DB
  • Gepro legge il DB Orchestra e aggiorna lo stato della riga ordine sul proprio DB.

Interfaccia Molatrice Bavelloni per Industria 4.0 

Interfacciamento con ERP Gestionale Gea / Gepro

Flusso di lavoro:

  • Inserimento dell’ordine in Perfect Gea.
  • Perfect Gea stampa l’ordine con barcode (dell’ordine).
  • Perfect Gepro crea un lotto e crea un file CSV per ogni ordine inserito nel lotto, o crea un CSV per l’ordine selezionato
  • L’operatore sulla macchina Bavelloni potrà leggere il Barcode posto sulla stampa dell’ordine, creato da Perfect GePro, caricare il file CSV desiderato, scegliere la riga dell’ordine e avviare la lavorazione.
  • La macchina, per ogni pezzo prodotto, aggiornerà il file CSV corrispondente.
  • Perfect Monit aggiorna sul DB di ERP lo stato dell’ordine.

Gestione cavalletti ad Arpa 

Se in Configurazione Cavalletti è impostato “ Cavalletti ad arpa suddivisi per commessa”, i pezzi vengono assegnati ai cavalletti ad arpa suddividendoli in base ai reparti successivi e in base alla suddivisione commesse.

Gestione Classificazione in caso di utilizzo di cavalletti ad arpa di tipo “Macchina”: inserita nuova colonna in finestra pezzi “classificazione Arpa”, importabile anche da file di testo o Excel. A classificazioni differenti corrisponde un set di cavalletti ad arpa differenti.

In particolare si possono definire le seguenti classificazioni: 1. per pezzi “solo taglio float”, 2. per pezzi “solo taglio laminati”, 3. per pezzi laminati con lavorazioni, 4. per pezzi float con lavorazioni, F. per pezzi temperati.

Gestione cavalletti ad Arpa di tipo “Macchina”

In casi di utilizzo di queste classificazioni predefinite, i pezzi senza classificazione o con altra classificazione saranno esclusi dall’assegnazione ai cavalletti ad arpa.

La classificazione può essere preceduta da un carattere ^ indicante la prenotazione, ossia che i pezzi non sono da mettere sul cavalletto ad arpa subito dopo il taglio ma dopo una lavorazione successiva.

In caso di un progetto lotto si può richiamare la funzione, dopo la generazione dei cavalletti di consegna, di “Genera cavalletti di taglio”: viene presentato un dialogo che elenca i pezzi del lotto suddivisi nelle classificazioni di cui sopra, con l’indicazione, per ogni classificazione, del numero di arpe piene, il numero di pezzi, e, relativamente al cavalletto finale parziale il numero di posizioni occupate / libere, con la possibilità di escludere / inserire altri pezzi del progetto.

Gestione cavalletti ad Arpa di tipo “Macchina”

I pezzi esclusi dall’assegnazione dei cavalletti ad arpa sono suddivisi per motivazione di esclusione:

  1. quantità riga maggiore parametro di configurazione.2.dimensione sotto il minimo stabilito per il tipo di cavalletto ad arpa.
  2. dimensioni maggiori del massimo stabilito o spessore vetro / peso che superano i limiti dimensionali del cavalletto ad arpa.
  3. Presenza di lavorazioni che implicano l’esclusione.

Nel dialogo di scelta dei pezzi verranno identificati i motivi di esclusione con la possibilità di «revoca» dell’esclusione con inserimento nella classificazione desiderata.