Perfect Cut Release 6.4 Service Pack 2

Home / Perfect Cut Release 6.4 Service Pack 2

Nuove funzionalità di Perfect Cut Release 6.4  Service Pack 2


Progetti su database SQL

Se Perfect Cut è configurato per la gestione dei progetti su database, e se l’opzione «Export DB» è abilitata, la funzione «Apri», accessibile da Menù o da toolbar, apre la schermata di selezione dei progetti sul database, con i dati del progetto (famiglia, n. pezzi, n. schemi, data, ecc.). In ogni caso da Menù Strumenti è possibile richiamare la classica schermata di apertura progetti per aprire i progetti OT5.

Anteprima di stampa - Schermata di esempio
Schermata di esempio

Magazzino condiviso con GEA

È adesso possibile sincronizzare il magazzino delle famiglie definite in Perfect GEA con quello di Perfect Cut.
I parametri di base delle famiglie e delle lastre come dimensioni, rifili, bordi e altri, possono essere modificati in Perfect GEA e importati in Perfect Cut dinamicamente.
Nel finestra di magazzino vengono visualizzate in rosso le famiglie a cui mancano i parametri di base di cui sopra.
Nella finestra di magazzino è adesso possibile copiare e sovrascrivere i parametri macchina da una famiglia all’altra tramite tasto destro del mouse.

Perfect Label


Nel campo Data si può adesso selezionare il formato desiderato della stessa (es dd/mm/aa o mm/dd/aa) e cambiare il separatore.
Nel campo Dimensioni è possibile forzare un’unità di misura diversa da quella di configurazione, permettendo di avere campi indipendenti in unità diverse (pollici, millimetri, ecc).
È disponibile un nuovo ordinamento delle etichette, che le ordinerà per schemi di taglio ma con i pezzi invertiti (dall’ultimo al primo).
È stata aggiunta la gestione di un parametro per permettere, da file batch, l’import da formato IMP, la stampa e l’uscita automatica da Perfect Label, tramite un comando /I/P «nome_file».IMP.
Gestione di una bitmap variabile, dipendente dal contenuto del sottocampo 9 di Nota1, di norma importati (tramite l’import in formato IMP) da ERP.

Gestione cavalletti arpa «macchina»

È stato introdotto un nuovo tipo di cavalletto ad arpa «macchina», che permette di gestire una divisione dei pezzi secondo il nuovo campo «classificazione» delle finestra pezzi, con possibilità di definire la prenotazione dei posti, ossia non inseriti subito dopo il taglio ma solo prima del trasferimento sui cavalletti di consegna. È possibile anche gestire i pezzi esclusi e spostare i pezzi da una classificazione all’altra.
Dal progetto lotto si assegnano i pezzi di tutte le famiglie, poi dal progetto di taglio, i pezzi relativi ai progetti esterni vengono visualizzati in viola e quelli «prenotati» in fucsia.
I pezzi prenotati vengono inoltre assegnati ad un altro cavalletto (ad arpa o A/L) per indicare la posizione temporanea del pezzo dopo il taglio.

Anteprima di stampa - Schermata di esempio
Schermata di esempio

Stampe per gestione cavalletti

Due nuovi tipi di stampe sono state aggiunte per la gestione dei cavalletti:
1) Stampa riassuntiva per cliente / ordine per i cavalletti di consegna, attivabile dalla toolbar posta nella finestra di visualizzazione dei cavalletti.

Anteprima di stampa - Schermata di esempio
Schermata di esempio

2) Stampa «tabellare per arpa macchina», attivabile in configurazione dei cavalletti per stampare le informazioni dei pezzi nei singoli slot in sostituzione alla visualizzazione del disegno del cavalletto ad arpa con le informazioni raggruppate.

Anteprima di stampa - Schermata di esempio
Schermata di esempio

IMPORT

L’import da file OPT è stato completato con tutti i parametri previsti, compreso l’asportazione del basso emissivo differenziata sui lati di pezzi rettangolari e sagomati.
Inserita la possibilità di importare un file esterno (OPT, OTD) da file batch, inserendo nel file batch una riga con la chiave “IMPEXT”, ad esempio “IMPEXT .OPT”.
L’import DXF gestisce anche i raccordi automatici con attrezzi diversi dal taglio sagomato, come per esempio il vinile.
Aggiunto attributo «Classificazione» nella finestra pezzi (per l’assegnazione dei pezzi ai cavalletti ad arpa) nell’import standard (formato IMP).

Modifiche varie

Perfect Editor: nel caso in cui il Perfect Cut sia configurato per l’interazione con magazzini automatici Movetro / Mistrello, è adesso possibile inviare una richiesta di ritorno a magazzino direttamente dal menù accessibile tramite tasto destro sull’avanzo desiderato.
La gestione dei pezzi rotti è stata migliorata e adesso vengono memorizzati i pezzi rotti già esportati in uno schema, permettendo di avvisare l’utente nel caso un pezzo venga inserito due volte erroneamente.
Un nuovo comando per la modalità batch permette di copiare un file:
COPY <path_completo_file_origine&amp> <path_completo_file_destinazione>
.
Non è più necessario eseguire una query iniziale nel caso si voglia lavorare col database di Perfect Cut. «Forza DB Checker», attivabile da Configurazione Generali, bottone Perfect Gea, crea automaticamente tutte le tabelle base del DB.

CN Intermac

Per le macchine per taglio di materiale stratificato è possibile escludere le sagome dalla gestione del basso emissivo.
Sono adesso supportati i modelli LMH, con una restrizione sulla scelta della modalità di rifilo, per il quale non è possibile eseguire la preincisione.
Gestione basso emissivo in multi-passata: gestione della sovrapposizione tra una passata e l’altra anche per le sagome.
È adesso possibile selezionare la modalità «solo enti veri» in caso di materiale basso emissivo per eseguire il passaggio della moletta solo sui pezzi rettangolari e sulle entità relative alle sagome, escludendo i passaggi sui rettangoli che contengono sagome senza entità sui bordi.
In caso di tagli sequenziali (pezzi piccoli tagliati per differenza) e materiale basso emissivo, nel caso ci siano pezzi che occupano l’intero traverso è adesso gestita la passata della moletta sui bordi della lastra.

CN Macotec Stratificato

È stata introdotta la gestione dei tagli «annidati». Questa gestione permette di incidere i tagli Z subito dopo il taglio X del traverso e prima dei tagli Y. Una volta eseguiti i tagli Y occorre terminare manualmente la separazione, che può avvenire in parallelo all’esecuzione dei successivi tagli.
La gestione è vincolata da diversi parametri, tra i quali la base e altezza massima del sottotraverso, il numero massimo di tagli Z del traverso, il costo massimo ammesso (che tiene conto della lunghezza dei tagli e dello spessore del vetro).
In Perfect TV i tagli annidati vengono visualizzati in giallo, e la finestra di uscita pezzi può visualizzare fino a 4 pezzi.

Anteprima di stampa - Schermata di esempio
Schermata di esempio

Controlli numerici vari

Controllo numerico Bottero: nel caso in cui la macchina bottero sia configurata per l’etichettatura automatica, è stata aggiunta la possibilità di disattivare la stampa delle etichette per alcuni pezzi inserendo nella descrizione del pezzo interessato «NO_LABEL».
Controllo numerico HEGLA: nella gestione degli schemi di taglio per materiale stratificato, se l’avanzo finale di una lastra è incluso nei limiti definiti in configurazione (minimo e massimo della larghezza dell’avanzo) verrà automaticamente eseguito un taglio aggiuntivo per dividere l’avanzo in due, per evitare di avere avanzi troppo grandi che non possono essere riutilizzati e facilitare l’operatore nello scarto.
Controllo numerico CLIMAX: per le macchine con controllo numerico Climax è stata implementata la gestione dell’etichettatura automatica tramite l’aggiunta della sezione LABELS nel file ISO.