Perfect Shape

Home / Perfect Shape

Perfect Shape
Gestione delle sagome semplificata

Perfect Shape è l’interfaccia di gestione sagome integrata con Perfect Cut. Prevede funzionalità atte a ridurre il tempo impiegato nella realizzazione delle sagome grazie ad ausili attivabili con pochi click. Non è più necessario utilizzare software CAD esterni per applicare semplici lavorazioni quali fori, asole, tacche, smussi e raccordi. L’applicazione della molatura, anche differenziata per ogni lato, e la definizione dell’area di sbordatura del basso emissivo sono semplici e veloci.

 


Caratteristiche

  • Corrispondenza sagome parametriche con file in formato testo, con metalinguaggio orientato alla geometria.
  • Possibilità da parte del Cliente di utilizzare il metalinguaggio per modificare sagome esistenti o crearne delle nuove.
  • Schema ad albero corrispondente al direttorio dove sono memorizzate le sagome parametriche; il primo livello sono le categorie, i nodi terminali sono le sagome.
  • Visualizzazione dei parametri tramite “quotatura”.
  • Possibilità di utilizzare i “metodi” (specularità, offset per molatura, bordatura, anticipo sul bordo, fattore di scala).
  • Possibilità di ricevere via email o in altro modo nuove sagome e inserirle automaticamente nel pacchetto.
  • Possibilità di inviare la sagoma parametrica direttamente al postprocessor per il taglio.
  • Possibilità di salvare la sagoma in formato proprietario o in formato DXF.
  • Possibilità di richiamare un CAD (configurabile) per successive modifiche alla sagoma.

Inserimento delle lavorazioni

Tramite il software di gestione delle sagome parametriche si possono inserire alcune lavorazioni del vetro:

  • Baffi di apertura.
  • Fori, con definizione del raggio, del punto di inserimento del centro, con la definizione se tagliare o meno il cerchio, se eseguire o meno l’incisione dei crocini guida, a distanze determinate da due entità selezionate.
  • Molature, con definizione sovra materiale, anche per una sequenza di entità contigue.
  • Raccordi, con definizione del raggio di raccordo.
  • Smussi.
  • Asole.
  • Tacche, maniglie con inserimento del file associato selezionato.
  • Sfalsatura della seconda componente rispetto alla prima.

Esempio di utilizzo

Perfect Shape - Schermata di esempio
Si inserisce un foro in modo da eseguire l’incisione del solo crocino guida perché l’operatore sappia poi dove fare il foro con il trapano.
È presente la funzionalità di “mini-nesting”, ossia la possibilità di ottimizzare sagome come triangoli e trapezi o in generale disegni che possono essere facilmente accoppiati con semplici rotazioni del pezzo.

È possibile richiamare Perfect Shape dal software gestionale Perfect GEA. In questo modo possono essere allegati disegni di progettazione per sagome, sfalsati (sagomati o rettilinei) e inglesine.

Sagome su taglio stratificato

Di solito non è possibile gestire sagome in caso di materiale stratificato.
Il controllo numerico Intermac lo permette con qualche limitazione (la sagoma deve essere chiusa, deve rispettare alcuni vincoli dimensionali, ecc). La sagoma, per poter essere tagliata, deve essere spesso “trasformata”, ad esempio con l’aggiunta di una parte vuota che consente alla macchina di eseguire i movimenti necessari al taglio. La trasformazione avviene all’atto dell’inserimento della sagoma o dell’import. Nel caso che la trasformazione non sia permessa, la sagoma viene colorata in colore diverso e non verrà tagliata all’atto dell’invio al controllo numerico. È possibile anche gestire un singolo taglio in diagonale.